1
     
Le vostre esperienze,
la nostra storia.
3
2

BLOG

Il Futuro in AR: passione, fascino e tecnologia

notizia pubblicata in data : martedì 25 luglio 2017

Realtà aumentata, un argomento che affascina e appassiona, che in molti sentono ancora “distante” ma che è più vicino di quanto si possa pensare.

Per non trovarci impreparati abbiamo deciso di intervistare Lorenzo Canali, Ceo e fondatore di Pikkart, innovativa startup modenese e prima azienda italiana a sviluppare App in realtà aumentata con tecnologia proprietaria.

 

Lorenzo che cos’è Pikkart e a “cosa” serve? 

Pikkart è una startup innovativa che è nata a Modena nel 2014 per essere tra i protagonisti nel settore della realtà aumentata a livello mondiale. Pikkart è nata perché mi sono innamorato. Ho conosciuto la Realtà Aumentata e è stato un colpo di fulmine. Ho pensato che non potevo più fare a meno di lei, che il mondo forse non poteva più fare a meno di lei. Da questo innamoramento, grazie al supporto di alcuni ricercatori molto in gamba, è nata Pikkart. 

 

Perché Pikkart spinge in particolare su: App, Realtà Aumentata, Geo-localizzazione, Internet of Things e Marketing di Prossimità?

Perché sono settori veramente molto interessanti e che offrono delle prospettive di tipo economico davvero strabilianti. Ci sono degli studi internazionali che dicono che il settore della realtà aumentata crescerà tra il 50 e 80% anno su anno in tutti i prossimi anni. Questo vuol dire che siamo all’inizio di una crescita incredibilmente esponenziale.

 

A chi può essere utile la Realtà Aumentata?

A tutti, sia a persone che ad aziende, in tanti settori e contesti applicativi diversi. Siamo di fronte a una tecnologia di tipo trasversale e pervasivo.

 

Come si collega il mondo delle App Pikkart con il digitale?

La Realtà Aumentata è la tecnologia più semplice, immediata e intuitiva in grado di collegare il mondo fisico al mondo dei contenuti digitali. Possiamo associare a qualsiasi oggetto o immagine della realtà che ci circonda dei contenuti digitali a nostra scelta. Per fare un esempio molto facile, della vita di tutti i giorni: se io ho in mano un libro e ne sto guardando la copertina posso leggere titolo, autore e immagine che rappresenta la storia. Ma se inquadro lo stesso libro con la fotocamera di un tablet o di uno smartphone, l’applicazione di realtà aumentata riconoscerà automaticamente la copertina e sarà in grado di fornire tutte le info e contenuti digitali a essa associati come ad esempio: trailer, approfondimenti, recensioni, video interviste dell’autore,etc. 

Le potenzialità sono quindi davvero infinite!

 

Cosa dobbiamo aspettarci nei prossimi anni?

La Realtà Aumentata nei prossimi anni si diffonderà in modo esponenziale e sarà presente in tutte le nostre vite. Non sto esagerando quando dico che questa riuscirà a donarci nel prossimo futuro dei “super poteri”, come quelli che si vedono oggi nei fumetti.

 

Il cliente azienda perché dovrebbe interessarsi ai vostri prodotti?

Può essere straordinariamente utile. La Realtà Aumentata è tra i capisaldi del Piano Nazionale di Industria 4.0 così come del progetto Fabbrica Intelligente. Il settore applicativo all’interno delle aziende in cui si possono avere benefici sono numerosi: dalla produzione alla manutenzione, dall’assistenza alla logistica senza dimenticare l’aspetto marketing e comunicazione. 

 

Qual è l’applicazione di AR e di Geolocalizzazione che puoi citare come emblematica creata da Pikkart?

In tema di geolocalizzazione sono infiniti i tipi di applicazione che si possono pensare e realizzare. Riconoscere la posizione in cui l’utente si trova può garantire l’accesso a una serie di dati preziosi e utilissimi in strategie di marketing e comunicazione.

 

Nel resto del mondo chi sta facendo uso spinto di AR?

Si sta diffondendo molto in paesi come USA e Cina, paesi leader e traino dello sviluppo tecnologico nel mondo, che si sono resi conto delle potenzialità di questa tecnologia e delle app che si possono sviluppare intorno.  Ma quando, come preannunciato, la troveremo inserita all’interno di Messenger o nei device Apple, questa tecnologia pervaderà la vita quotidiana di tutti noi.

 

Perché volete offrire agli utenti finali una forte esperienza sensoriale ed emozionale?

Le applicazioni della Realtà Aumentata sono molto coinvolgenti e affascinanti: c’è il cosiddetto effetto wow che lascia le persone a bocca aperta. Quando un prodotto viene presentato attraverso la AR, il cliente lo percepisce in modo diverso, gli attribuisce maggiore valore perché ha la possibilità di interagire con esso. Sarà dunque più interessato e propenso all’acquisto.

 

Cosa sarebbe l’Italia senza Pikkart?

Senza startup come Pikkart, l’Italia e il mondo sarebbe più povero. Perderemmo sicuramente dei sogni, legati all’esplorazione e all’innovazione.

 

 

ultima modifica: Pikkart  25/07/2017
Galleria immagini
Digital People intervista